La Granfondo nel cuore del Montefeltro

PERCORSO

Rivoluzionato lo scorso anno dopo 12 edizioni, il percorso 2023 ricalcherà quello dell’edizione 2022 con alcune migliorie. In totale saranno 42 km per 1800 metri di dislivello. Immancabile la scalata al Cippo Pantani con il passaggio davanti al monumento dedicato al Pirata, prima di tuffarsi in mezzo ai sentieri nella pineta del Monte Carpegna e arrivare in Romagna nel borgo di Scavolino. Da lì lunga e impegnativa scalata di 5 km che riconduce sulla cresta del monte e all’Eremo della Madonna del Faggio, a Montecopiolo. Ancora un breve tratto in salita fino alla Croce dei Salti prima di iniziare quella che è una dei tratti in discesa più famosi del comprensorio del Carpegna: la Gavina. 2 km e 250 m di dislivello in discesa a cui si aggiungono altri 150 m in poco più di un km in un nuovo tratto ripristinato per l’occasione che si immette nel sentiero delle “Macchiette”. Dal “Montale” si torna a salire con bellissimi passaggi e single tracks in mezzo alla pineta prima del veloce tratto finale del “Pianello”.

IL PERCORSO lungo IN NUMERI

42

KM

1700

m d+

721

M SLM

l'altitudine del punto più basso, il borgo di Scavolino

4

COMUNI ATTRAVERSATI

Carpegna, Pennabilli, Montecopiolo, Pietrarubbia, tra Marche ed Emilia Romagna

1290

m slm

l'altitudine del punto più alto, la Croce dei Salti

10

KM

La scalata dal punto più basso a quello più alto, dal 22esimo al 32esimo km

3

KM

La discesa della Gavina che da 1290 m porta a 850 m slm

ACQUISTA LA MAGLIA DELL'EVENTO

Scopri la maglia celebrativa e se la acquisti insieme all’iscrizione avrai uno sconto sulla quota!

× Possiamo aiutarti?